Protesser, Dellinger, Garbin... Gordiannnnnnnnn!!!

Il robot matrioska, unica speranza contro i Madokter...
17.01.2020 09:33 di Fabrizio Ponciroli Twitter:    Vedi letture
Daigo
Daigo

Il mito di Gordian è, ancora oggi, ben noto tra i nostalgici degli anni '80 e, soprattutto, tra i fan dei robottoni... Tratto dal manga di Yu Yamamoto, noto per aver lavorato, come sceneggiatore, a Lamù e Yattaman, Gordian è stato una delle serie animate più sfiziose dei primi anni '80 (è andato in onda, in Italia, per la prima volta, nel lontano 1981).

Ben 73 episodi che raccontano le vicende di Daigo, un estroverso ragazzo che, diventando Gordian, gigantesco mecha, combatte i terribili Madokter, guidati dal malvagio Gran Maestro Dokuma...

Appunto, il Gordian. Una novità assoluta per l'epoca. In un periodo storico in cui l'idea dei tre robot che si uniscono tra loro era già ben nota (vedi Ufo Diapolon), con il Gordian si va oltre. Protesser, Dellinger e Garbin, i tre robot che danno vita al Gordian, non si fondono tra loro, non cambiano forma per diventare un robot più potente ma, come una matrioska, uno entra nell'altro, fino a diventare Gordiannnnnnnnnn...

Nella serie animata, tante presenze "strambe" come Cross Cross, un killer solitario, un cowboy pistolero dal volto "assassino"... Meraviglioso!

Curiosità: la voce italiana di Daigo è di Massimo Corizza, conosciuto per aver interpretato diversi personaggi nel mondo delle serie animate. Ad esempio, è stato Akira/Devilman...

Altra curiosità: il merchandising legato a Gordian è ricercatissimo. I modellini vintage con la firma Ceppi Ratti sono tra i più amati, con prezzi ben superiori ai € 600/800 (in blister).

CLICCATE QUI per la sigla italiana di Gordian