Monopoly festeggia gli 85 anni

Un vero fenomeno culturale, un’icona pop che continua ad appassionare adulti e bambini.
08.10.2020 09:40 di Redazione Cartoniegiochi Twitter:    Vedi letture
Monopoly festeggia gli 85 anni

Dal lontano 1935 a oggi ha conquistato più di 1 miliardo di giocatori in ben 114 paesi nel mondo. È il mitico Monopoly, un’icona pop per tutti gli amanti del gioco e non solo: ha praticamente contaminato tantissimi ambiti, dal cinema alla moda e il design. Del resto, chi non si è sentito dire almeno una volta nella vita “vai in prigione senza passare dal Via!”? Per festeggiare in grande stile l’85° compleanno, Monopoly si fa in due per rendere felici proprio tutti, anche chi di solito non vince nemmeno una partita per sbaglio. Da adesso in poi, tutti campioni: sia chi giocherà con il Monopoly 85° Anniversario, la versione glamour e luxury che celebra il compleanno con tanto di sfarzose pedine dorate, sia chi assaporerà per la prima volta il sapore della vittoria con il nuovo rivoluzionario Monopoly “Rivincita dei Perdenti”, l’unica edizione che inverte le regole e fa vincere proprio chi di solito perde.

Insomma, vinceranno tutti. E tutti saranno felici, pronti a far festa e soffiare le tante candeline insieme a Mr. Monopoly per ricordare i bei momenti della vita trascorsi in sua compagnia. Ogni magica partita, infatti, è come un viaggio nel tempo, dal momento in cui tutto ebbe inizio ai nostri giorni, dal 1935 al 2020 tutto d’un fiato. Vuol dire rivivere come per magia i ricordi d’infanzia: impossibile dimenticare quei momenti di puro e sano divertimento, di passione e condivisione. Di vittorie e di sconfitte! Vista l’occasione però, non possono esserci vincitori e vinti, devono vincere tutti e festeggiare come si deve il compleanno del Monopoly. Per questo sono ben due le nuove versioni del gioco in scatola dei record che celebrano l’anniversario. La prima arriva a Natale ed è la più rivoluzionaria in assoluto: il Monopoly “Rivincita dei Perdenti”. Finalmente, un'edizione del Monopoly che inverte le regole e premia le sconfitte. Con la Rivincita dei perdenti, infatti, pagare l'affitto o andare in prigione, al contrario dell'edizione classica, fanno guadagnare punti speciali utili ad assicurarsi la vittoria. Le storiche seccature si trasformano in veri colpi di fortuna, a cominciare dagli Imprevisti. Per la gioia di tutti quelli che andavano sempre in bancarotta e che adesso potranno approfittarne per festeggiare, perché è “la rivincita dei perdenti”: vince chi perde!

E poi c’è l'edizione più glamour e sfarzosa in assoluto, il Monopoly 85° Anniversario: una versione luxury, con una confezione esclusiva nero lucido, proprio come il tabellone, e 8 pedine dorate che rappresentano la bella vita: una macchina da corsa, occhiali da sole, uno yacht, una cravatta a farfalla, un jet, un elicottero, un orologio da polso e un cappello a cilindro. Per continuare a comprare, vendere, sognare e programmare la strada verso la vittoria di ogni partita. 

Dopo ben 85 anni di storia, il Monopoly, da vero fenomeno planetario, continua a stupire e coinvolgere proprio tutti. Ne esistono almeno 500 versioni diverse, compresa quella senza banconote ma con le carte di credito, il Monopoly Super Electronic Banking. Prodotto in 47 lingue e con ben oltre 350 milioni di scatole vendute, dalla prima partita al Monopoly sono state costruite oltre 6 miliardi di casette verdi e più di 2 miliardi di alberghi rossi. È il gioco di contrattazione e simulazione imprenditoriale più famoso di sempre al mondo, tanto che ogni anno vengono stampate più banconote del Monopoly rispetto a quelle vere.

Numeri da record, proprio come gli auguri che l’intramontabile Monopoly sta ricevendo in questi giorni da centinaia di appassionatissimi fan. Con l’hashtag #AuguriMonopoly, come in una grande festa di compleanno virtuale, in tantissimi stanno condividendo sui social media i ricordi più belli legati al gioco in scatola per eccellenza. Il regalo più prezioso che il mitico Mr. Monopoly potesse ricevere, cioè l’affetto smisurato che milioni di giocatori in tutto il mondo nutrono nei suoi confronti.